Franchising City il social
Non sei ancora iscritto? Registrati
Sei un Franchisor?





Abbigliamento
Accessori moda
Assistenza domiciliare
Benessere salute
Cartucce rigenerazione
Compro oro
Distributori automatici
Fast Food
Fotografia Ottica
Gelaterie Yogurterie
Ristorazione Caffetterie
Servizi
Servizi postali
Sigarette elettroniche
Telefonia
Viaggi e vacanze
Tutti gli altri settori
Scrivi il codice
Visualizza un nuovo codice
cliccando su "Registrati" confermi di accettare le condizioni e i termini del servizio indicati nella Privacy Policy
Hai dimenticato
la password?
Cosa ci racconti?
I marchi
Franchising 100 Montaditos Franchising Primadonna Franchising Riciclia
Franchising 101 Caffè Franchising Elerent Franchising Fishway
Franchising Dietnatural Franchising Fast trade Franchising Paandaa
Franchising Foto Digital Discount Franchising Ink3 Franchising Mail Boxes etc
Franchising Bacio Nero Franchising Lovable Franchising Pets planet
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 12 giugno 2018 09:28

      IL CONTRATTO DI AFFILIAZIONE

      Quando si valuta un’ipotesi di affiliazione, ovvero quando si pensa di mettersi in proprio con il franchising, uno dei momenti critici è quello...

      Quando si valuta un’ipotesi di affiliazione, ovvero quando si pensa di mettersi in proprio con il franchising, uno dei momenti critici è quello dell’ottenimento delle informazioni preliminari e della comprensione dei contenuti del contratto di affiliazione.

      Anni di dicerie, di scarsa informazione, di approssimazione e di cattive abitudini hanno fatto diventare questo argomento un vero e proprio tabù. Intanto, il contratto di affiliazione è un contratto come tanti altri, spesso molto meno complesso e insidioso di quelli che servono per aprire un conto corrente bancario o uno della telefonia, tanto per fare degli esempi. La lunghezza e il dettaglio delle clausole, contrariamente a quanto qualcuno pensa, non devono assolutamente spaventare. Anzi, più è ben fatto e dettagliato e meno ci saranno aree grigie, non regolamentate, dalle quali possano insorgere future controversie con il proprio affiliante. E’ per questa ragione che dobbiamo auspicare che il franchisor che stiamo valutando abbia fatto redigere il contratto di affiliazione da un avvocato esperto di franchising. Il contratto poi dev’essere scritto in ogni sua parte con un linguaggio tale per cui non sia difficile capire quali sono i diritti e i doveri di entrambe le parti e soprattutto quali sono gli aspetti di carattere economico che stanno alla base dell’accordo tra affiliante e affiliato. La chiarezza è un aspetto fondamentale per avviare il rapporto di collaborazione in modo corretto e per evitare controversie future. Il contratto può variare nella forma, a seconda dello studio legale che lo ha redatto, ma non nei contenuti, che devono rispettare la legge sull’affiliazione commerciale italiana.

      Altra cosa è invece il il package deal, ovvero il pacchetto delle condizioni contrattuali. Le condizioni contrattuali sono, ad esempio: l’ammontare del diritto d’entrata, delle royalties, dei contributi pubblicitari, le condizioni economiche di cessione all’affiliato di beni, servizi o prestazioni. Questa è la sostanza del contratto, cioè la parte che può portare ad una minore o maggiore economicità della gestione dell’attività affiliata.

      Per avere un supporto nella valutazione sia della forma che dei contenuti del contratto proposto dalle aziende affilianti, il candidato affiliato può avvalersi dell’aiuto di avvocati esperti di franchising Per concludere, il contratto di affiliazione non deve spaventare nessuno, è un documento ormai normato dalla legge, che viene buon ultimo dopo una attenta valutazione reciproca.

      Il contratto di franchising non deve frenare nessuno dal ricorrere alla formula del franchising, soprattutto nel campo della ristorazione, dove il franchising oggi è un’opportunità seria e concreta, a patto che siano seri e concreti anche i franchisor che propongono queste opportunità di collaborazione.

      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 05 giugno 2018 10:18

      IL CONTRATTO

      https://youtu.be/LqJxhRubstM
      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 01 giugno 2018 14:06
      Modificato il: 01 giugno 2018 14:10

      LO SVILUPPO DELLA RETE FRANCHISING

      https://www.youtube.com/watch?v=mHLBr1_MX6s
      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 30 maggio 2018 10:05
      Modificato il: 30 maggio 2018 10:10

      L'INFORMAZIONE PRELIMINARE

      L’applicazione della formula franchising in Italia è stata spesso accompagnata da scarsa conoscenza e disinformazione, sia sul versante degli...

      L’applicazione della formula franchising in Italia è stata spesso accompagnata da scarsa conoscenza e disinformazione, sia sul versante degli affilianti che su quello degli affiliati.

      Molti addetti ai lavori o presunti tali hanno rimestato nel torbido, generando atteggiamenti prevenuti e diffidenza anche in merito ad argomenti sui quali tutto è assolutamente chiaro.

      E’ un vero peccato, perché in Italia e nel mondo il franchising della ristorazione offre importanti opportunità di investimento e di business.

      Una delle prese di posizione più diffuse dipinge il franchising come una formula ad alto rischio, perché sbilanciata a favore dell’affiliante e poco tutelante per il futuro affiliato.

      In realtà esiste una legge molto semplice e chiara, la legge del 6 maggio 2004 “Norme per la disciplina dell’affiliazione commerciale”, che protegge prima di tutto il candidato affiliato, ovvero chi sta scegliendo se mettersi in proprio o meno con il franchising.

      La legge è particolarmente attenta alla “informazione preliminare” di chi vuole affiliarsi.

      L’orientamento è chiaro: tra due imprenditori che vogliono collaborare per l’avviamento di una attività la cosa più importante è sapere prima chi è l’interlocutore e a cosa si va incontro con la stipula del contratto.

      Una volta che le informazioni preliminari sono state leali, trasparenti e veritiere, le due parti hanno la piena consapevolezza dei loro diritti e dei loro doveri, dei loro impegni e degli impegni dell’altro e possono scegliere liberamente se sottoscrivere o meno il contratto di affiliazione.

      L’articolo 4 della legge afferma che, almeno 30 giorni prima della sottoscrizione di un contratto di affiliazione commerciale, l’affiliante deve consegnare all’aspirante affiliato una copia completa del contratto da sottoscrivere, corredata da tutta una serie di informazioni allegate, che vedremo a seguire.

      Il primo punto fondamentale è che un candidato all’affiliazione non è mai tenuto a sottoscrivere nulla fintanto che non abbia piena consapevolezza e coscienza del contratto e degli impegni ad esso connessi.

      Tra le informazioni preliminari fondamentali che devono accompagnare la fase di trattativa ci sono “ i principali dati relativi all’affiliante, tra cui ragione sociale e capitale sociale, ma soprattutto una copia del bilancio degli ultimi tre anni o dalla data di inizio della sua attività, se inferiore a tre anni” come recita il testo di legge.

      L’affiliante è inoltre tenuto a dare indicazione dei marchi utilizzati dal sistema, a fornire gli estremi della registrazione del marchio o del suo deposito e a prospettare una sintetica illustrazione degli elementi caratterizzanti le attività oggetto dell’affiliazione commerciale.

      Soprattutto, il franchisor deve allegare al contratto due elementi fondamentali: una lista degli affiliati e delle unità dirette esistenti al momento della sottoscrizione del contratto e l’indicazione della variazione annuale del numero degli affiliati con relativa ubicazione, per un arco di tempo di tre anni o dalla data di inizio dell’attività se inferiore a tre anni.

      La lista degli affiliati permette infatti al candidato affiliato di verificare di persona lo stato “di salute” della rete attraverso sopralluoghi e interviste agli affiliati.

      Queste ultime sono fondamentali per constatare il livello di soddisfazione di chi ha investito e per comprendere se l’affiliante sta facendo bene il suo lavoro, ovvero se sta dando assistenza, know-how, formazione, ecc..

      L’indicazione della variazione annuale del numero degli affiliati è invece utile per verificare se il marchio ha la forza competitiva necessaria per restare sul mercato o se invece ha subito troppi insuccessi o chiusure.

      Altro dato importante è la descrizione sintetica degli eventuali procedimenti giudiziali o arbitrali promossi nei confronti dell’affiliante che si siano conclusi negli ultimi tre anni. Questo elemento serve a capire se l’affiliante sta comportandosi nel modo giusto, oppure se il suo governo della rete ha generato litigiosità e controversie nei suoi confronti da parte degli affiliati.

      La legge, come si può facilmente desumere dal suo testo, dà indicazioni molto chiare su quello che bisogna sapere (e che l’affiliante è tenuto a fornire) per poter decidere con serenità se affiliarsi o meno ad un certo marchio. Non ci deve essere nessuna paura e nessun atteggiamento prevenuto, dunque, nel valutare una proposta di franchising.

      Basta affrontare ogni franchisor in maniera informata e consapevole. Basta farsi dare tutta la documentazione dovuta e scartare a priori quei franchisor che si rifiutano di fornirla o che omettono elementi importanti. Inoltre, se non ci si sente in grado di analizzare e comprendere tutte le informazioni è utile farsi seguire nella trattativa da un esperto di franchising.

      A patto di seguire le semplici indicazioni di legge, presenti in questo articolo, affiliarsi è una opportunità da prendere sempre in seria considerazione, soprattutto in un settore difficile e selettivo come quello della ristorazione.

      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 21 maggio 2018 15:28
      Modificato il: 21 maggio 2018 15:33

      L'informazione preliminare

      https://youtu.be/4ofuzYFYvA0 Un video che spiega tutto ciò che c'è da sapere prima di scegliere di affiliarsi ad un marchio di franchising...

      https://youtu.be/4ofuzYFYvA0


      Un video che spiega tutto ciò che c'è da sapere prima di scegliere di affiliarsi ad un marchio di franchising della ristorazione.
      Buona visione!
      Luca Fumagalli

      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Giuseppe Incorvaia
      Post 05 ottobre 2017 09:39

      Buongiorno, vado con mia moglie alla fiera del franchising a Milano per cercare delle opportunità di lavoro in proprio. Grazie in anticipo per l'eventuale...
      Buongiorno, vado con mia moglie alla fiera del franchising a Milano per cercare delle opportunità di lavoro in proprio. Grazie in anticipo per l'eventuale biglietto omaggio
      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      saverio san lorenzo
      Post 20 novembre 2015 21:54

      ciao a tutti , ho più di venti anni di esperienza nel settore della ristorazione come titolare,ora ho venduto la mia ultima attività di pub...
      ciao a tutti , ho più di venti anni di esperienza nel settore della ristorazione come titolare,ora ho venduto la mia ultima attività di pub pizzeria birreria e volevo tuffarmi nello Street food con questi nuovi localini che stanno spuntando ,quelli che fanno le patatine fritte con una miriade di salse.
      Pensavo di aprirne due o tre o anche più sparse nel mio territorio.. chi mi sa dire qualcosa??? grazie a tutti
      Mi piace: 0
      Commenti: 3
      Post Carolina Correa | 23 novembre 2015 09:30
      Buongiorno Sig. Saverio,

      Abbiamo delle proposte interessanti per il settore del suo interesse avremmo bisogno di un suo recapito telefonico e un indirizzo email cosi possiamo offrirle tutte le informazioni.

      Saluti,
      Carolina Correa
      c.correa@millionaire.it
      0283303403
      Post saverio san lorenzo | 23 novembre 2015 11:12
      certamente,la mia mail è
      saverio1310@gmail.com
      e il mio numero di cell è
      3293999098
      grazie mille
      Post idf gruppo | 02 agosto 2017 17:11
      scusandomi ...e

      prego contattarmi al 346 7507704

      a presto. Antonio Marzano

      dantecos@libero.it

      idf.myblog.it
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 31 luglio 2017 09:54
      Modificato il: 31 luglio 2017 10:17

      blog.ristofranchising.it - Tutto quello che volevi sapere sul franchising nel mondo del food!

        Fare informazione sui temi legati all’applicazione della formula del franchising nel mondo del food è fondamentale. L’obiettivo...

       

      Fare informazione sui temi legati all’applicazione della formula del franchising nel mondo del food è fondamentale.

      L’obiettivo di RISTOfranchising è creare una nuova cultura del franchising che superi i preconcetti, i falsi miti, l’ignoranza sulla formula, le esperienze negative di chi ha approcciato in modo sbagliato, da franchisor o da franchisee, questo mondo.

       

      Occorre preparare il terreno e seminare di nuovo.

       

      Per noi il miglior modo di farlo è attraverso strumenti attuali ed efficaci. Per questo motivo abbiamo creato un blog, che costituisca una base di scambio libero e veloce, totalmente gratuito, di informazioni sull’argomento. Attraverso il blog di RISTOfranchising vogliamo creare una community di franchisor, addetti ai lavori, esperti, ma anche neofiti interessati ad entrare dalla porta principale nel mondo del food e della ristorazione in franchising.

       

      E allora, cosa aspetti? Che tua sia franchisor o franchisee, che tu voglia dare un contributo alle discussioni in quanto esperto di franchising oppure sia solo incuriosito dal funzionamento di questa formula, seguici e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità!

       

      http://blog.ristofranchising.it/

      Mi piace: 0
      Commenti: 0
    • Operazioni
      • Converti in pdf
      Luca Fumagalli
      Post 14 novembre 2016 12:53

      1, 2, 3 Dicembre: l’esperienza da non perdere! Per comprendere il ruolo e le funzioni del RESPONSABILE FRANCHISING, la risorsa più preziosa nella ristorazione in catena

      L’ACADEMY di RISTOfranchising presenta ‘IL RESPONSABILE FRANCHISING: ruolo chiave nella ristorazione seriale’. Percorso formativo dedicato...

      L’ACADEMY di RISTOfranchising presenta ‘IL RESPONSABILE FRANCHISING: ruolo chiave nella ristorazione seriale’. Percorso formativo dedicato a titolari, amministratori delegati, manager e aspiranti manager di franchisor della ristorazione, che si terrà nei giorni 1, 2, 3 dicembre a Bologna. 

      Si tratta di un percorso formativo intenso e approfondito, per addetti ai lavori, che entra nel vivo di tematiche fondamentali per ogni azienda franchisor nel campo della ristorazione e, in generale, del food. Come impostare un progetto di franchising, come delineare l’organigramma dell’azienda affiliante, come gestire la rete dei locali affiliati, come orientarla verso il successo?

      Il ruolo del Responsabile Franchising è centrale, sia nella fase di start-up che nel consolidamento del sistema. La conoscenza delle funzioni e degli strumenti a sua disposizione rappresenta un indubbio vantaggio competitivo in un settore oggi in piena evoluzione.

       

      Condurrà il percorso formativo Luca Fumagalli. noto consulente di franchising.

       

      http://www.ristofranchising.it/events/il-responsabile-franchising-ruolo-chiave-nella-ristorazione-seriale/

      Mi piace: 0
      Commenti: 0